news 2016

ANNIE ERNAUX nella cinquina dei finalisti del Premio Strega europeo 2016 con "Gli anni". Martedì 5 luglio gli autori candidati saranno protagonisti alla Basilica di Massenzio di un appuntamento a loro interamente dedicato di LETTERATURE Festival Internazionale di Roma. Nel corso della serata leggeranno un testo inedito sul tema scelto per l’edizione 2016 del Festival: Memorie. Al termine delle letture sarà proclamato il vincitore del Premio Strega Europeo. Leggi tutto...


E' uscito l'ultimo libro di Annie Ernaux

Mémoire de fille

Collection Blanche, Gallimard
«Ho voluto dimenticarla quella ragazza. Dimenticarla per davvero, nel senso di smettere di aver voglia di scrivere di lei. Smettere di pensare che dovevo scrivere di lei, del duo desiderio, della sua idiozia e del suo orgoglio, della sua fame e della scomparsa del suo sangue. Non ci sono mai riuscita.»
In Mémoire de fille, Annie Ernaux ripiomba nell'estate 1958, quella della sua prima notte con un uomo, alla colonia di S dans l’Orne. Notte la cui onda scioccante si è propagata con violenza nel suo corpo e sulla sua vita per due anni.
Attraverso alcune immagini indelebili della memoria, delle fotografie e delle lettere scritte alle amiche, l'autrice interroga la ragazza che è stata in un implacabile andirivieni fra ieri e oggi. 



       


Tradotto in Italia L'autre fille

In un’assolata domenica d’estate una bambina ascolta per caso una conversazione della madre, e la sua vita cambia per sempre: i geni- tori hanno avuto un’altra figlia, morta ancora piccola due anni prima che lei nascesse. È una rivelazione che diviene lo spartiacque di un’infanzia, segna il destino di una donna e di una scrittrice, e infiamma l’intensa prosa di questo romanzo breve. «Per lasciarsi alle spalle il fuori fuoco del vissuto» Annie Ernaux intraprende una lettera impossibile a quella sorella sconosciuta. Rivivono così i sensi di colpa e i moti d’orgoglio, le curiosità taciute e le inconfessabili gelosie, il peso del confronto e il privilegio di essere amata. Ancora una volta la grande autrice francese intesse una prodigiosa corrispondenza di sensi tra vivi e morti, scolpendo in una scrittura perfetta la storia di una relazione fragile, preziosa e irrimediabile come ogni esistenza umana.


Circolo dei lettori di Trieste 2016


"Annie Ernaux: dal trionfo della scrittura alla riappropriazione del corpo", conversazione a cura di Valeria Lo Forte


Obbediente nell’infanzia, scalpitante nell’adolescenza, umiliato da una gravidanza indesiderata, “gelato” da un matrimonio destinato al fallimento, martoriato dalla chemioterapia e glorioso, infine, nella jouissance delle passioni amorose, il corpo di Annie Ernaux si espone senza vergogna, testimoniando la ricerca identitaria di una donna e di una scrittrice fra le più interessanti del panorama letterario contemporaneo.




News 2015

ALLA SIL (SOCIETA' DELLE LETTERATE ITALIANE) "LA SCRITTURA COME UN COLTELLO", workshop dedicato alla scrittura di Annie Ernaux.

(FIRENZE, sabato 14 novembre 2015, h 9-13, Scuola di Studi Umanistici e della Formazione – Via Laura 48 )

La ricerca della verità su se stessa e sul mondo, l’attenzione verso i problemi legati alle origini sociali e all’identità femminile e lo smascheramento di quelle "guerre silenziose" rappresentate dalle regole, dai divieti e dai tabù sono da sempre al centro della riflessione di Annie Ernaux e della sua scrittura, arma che agisce e supera conflitti, atto politico ed efficace strumento di trasformazione sociale.
Aliena a ogni forma di invenzione o trasfigurazione della realtà poiché, "se non è anzitutto personale, la verità non può essere tale", la scrittrice che sceglie di esporsi in prima persona costi quel che costi rappresenta, nel suo processo di trasformazione doloroso quanto necessario, un modello di emancipazione femminile di indiscusso interesse letterario, sociologico e umano.

Nel workshop analizzeremo l’opera di Annie Ernaux soffermandoci in particolare sui conflitti e sulle trasformazioni messe in forma nella sua auto-socio-biografia.

A CURA DI VALERIA LO FORTE

informazioni dettagliate sul sito http://www.societadelleletterate.it/…/20…/06/Clicca-qui1.pdf


Gli anni in libreria

Come accade che il tempo che abbiamo vissuto diviene la nostra vita? È questo il nodo affrontato da "Gli anni", romanzo autobiografico e al

contempo cronaca collettiva del nostro mondo dal dopoguerra a oggi, nodo sciolto in un canto indissolubile attraverso la magistrale fusione

della voce individuale con il coro della Storia. Annie Ernaux convoca la Liberazione,l’Algeria, la maternità, de Gaulle, il ’68, l’emancipazione femminile, Mitterrand; e ancora l’avanzata della merce, le tentazioni del conformismo, l’avvento di internet, l’undici settembre, la riscoperta del desiderio.
Scandita dalla descrizione di fotografie e pranzi dei giorni di festa, questa «autobiografia impersonale» immerge anche la nostra esistenza nel flusso di un’inedita pratica della memoria che, spronata da una lingua tersa e affilatissima, riesce nel prodigio di «salvare» la storia di generazioni coniugando vita e morte nella luce abbagliante della bellezza del mondo.

Annie Ernaux, "Gli anni", traduzione di Lorenzo Flabbi, dal 15 maggio in libreria

,,

--



NEWS venerdì 13 marzo alle ore 18, al Due Torri Hotel di Piazza Santa Anastasia 4 Verona, il Caffè letterario del Circolo dei lettori propone il READING "Annie Ernaux, tutta la verità, nient'altro che la verità", con Valeria Lo Forte e Margherita Sciarretta. Ingresso libero.


All'Università degli Studi di Verona dal 23 febbraio al 30 maggio 2015 : "Annie Ernaux: scrivere di sé come riflesso della società", a cura del professor Stefano Genetti.

Un percorso attraverso l'opera della scrittrice, emblematica di molta narrativa francese contemporanea, consentirà di affrontare alcune tematiche inerenti all'evoluzione della società francese dal secondo dopoguerra ai giorni nostri.

A partire dai testi che riguardano la famiglia di origine fino ai più recenti diari urbani, si studieranno le tensioni inerenti a una scrittura dell'io sospesa tra intimità e sfera pubblica, tra storia individuale e collettiva, tra privato e politico. Il racconto di sé apre lo spazio letterario a una riflessione 'entografica' sulla società del secondo Novecento e dei nostri giorni.

Sarà oggetto di analisi una scelta di testi tra i principali di Annie Ernaux: Les armoires vides, La femme gelée, La place, Une femme, Passion simple, Journal du dehors, Ls vie extérieure, Les années, L'autre fille.



Parigi, Salon du livre

sabato 21 marzo 16:30 - 18:00 STAND L63 


Annie Ernaux presenta "Le vrai lieu"



News 2014


Le vrai lieu. Entretiens avec Michelle Porte, Paris, Gallimard, ottobre 2014 

«Nel 2008, Michelle Porte, che conoscevo come la realizzatrice di documentari molto belli su Virginia Woolf e Marguerite Duras, mi ha espresso il suo desiderio di filmarmi nei luoghi della mia giovinezza, Yvetot, Rouen, e in quello dove vivo oggi, Cergy. Avrei dovuto evocare la mia vita, la scrittura, il legame fra le due. Il suo progetto mi è piaciuto e l’ho subito accolto, convinta che il luogo - geografico, sociale - dove si nasce e quello in cui si vive, offrano rispetto ai testi scritti non tanto una spiegazione, quanto il background della realtà alla quale, più o meno, essi sono ancorati.( ...) Michelle Porte ed io abbiamo registrato ore e ore di interviste. Non essendo possibile tenere tutto, sentivo una sensazione di frustrazione, di perdita irrimediabile rispetto a qualcosa che non avevo mai detto da nessuna parte prima di allora. In effetti in quelle mi ero espressa in modo più spontaneo, più libero che in tutte le mie interviste precedenti.»

Il Circolo dei lettori di Verona

....L'orma editore



...contatti

info@scritturacoltello.it

340 59 41 573




Tour italiano 2014

              

7 settembre Mantova

                                      

10 settembre Roma

                                 

11 settembre Firenze

                                    

            

   13 settembre Fiano Romano







interviste (clicca sul titolo per ascoltare)


Annie Ernaux a Radio Città Futura (2014)

Annie Ernaux a Radio Tre Fahrenheit al Festival letteratura di Mantova (2014)


pubblicazioni recenti

...

 Il Posto, L’orma editore, Roma, traduzione Lorenzo Flabbi (febbraio 2014)                                  

Regarde les lumières mon amour, Paris, Seuil (marzo 2014)



La responsabile di questo sito è Valeria Lo Forte, editor, giornalista pubblicista, ideatrice di progetti culturali e responsabile del Circolo dei lettori di Verona. Il lavoro di ricerca del materiale e l'organizzazione dello stesso è realizzato con l'aiuto di Raffaella Finato. La revisione delle traduzioni dal francese e l'editing sono curati da Marina Karam.


Login